Skip to content

OVER 50: INTRODOTTO OBBLIGO VACCINAZIONE COVID

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Alla conclusione del 55esimo Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della Salute Roberto Speranza, è stato approvato il Decreto Legge n. 1 del 7 gennaio 2022 che introduce misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID19, in particolare nei luoghi di lavoro e nelle scuole.

Lo scopo del nuovo decreto è quello di “rallentare” la curva di crescita dei contagi relativi alla pandemia da COVID e a fornire maggiore protezione a quelle categorie che sono maggiormente esposte e che sono a maggior rischio di ospedalizzazione.

ESTENSIONE OBBLIGO DI VACCINAZIONE COVID

Il testo del nuovo Decreto Legge, in vigore dall’8 gennaio 2022, introduce l’obbligo vaccinale COVID19 per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni o li compiranno entro il 15 giugno 2022. Tale obbligo di vaccinazione riguarda:

  • cittadini italiani;
  • cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia;
  • cittadini stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, sia con un lavoro subordinato o autonomo, che iscritti alle liste di collocamento o che abbiano richiesto il rinnovo del titolo di soggiorno.

Nello specifico viene stabilito che:

  • dovrà vaccinarsi chiunque abbia già compiuto i 50 anni entro il 1° febbraio 2022;
  • tutti i lavoratori pubblici e privati dovranno possedere il Green Pass Rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro dal 15 febbraio se avranno raggiunto il cinquantesimo anno di età.

Viene inoltre esteso al personale universitario l’obbligo vaccinale COVID19, equiparandolo così a quello scolastico.

CI SONO ECCEZIONI?

L’obbligo del vaccino COVID19 non viene applicato:

  • a chi, per motivi di salute accertati certificati dal Medico di Medicina Generale, è esentato dalla vaccinazione per il contrasto al COVID19;
  • a chi è guarito dal COVID19, che potrà quindi attendere la scadenza della validità del Green Pass Rafforzato prima di essere vaccinato, ovvero 6 mesi dall’esito negativo del tampone.

CONTROLLI E VERIFICHE

A partire dal 15 febbraio 2022 i Datori di Lavoro sono tenuti a controllare che i lavoratori che abbiano compiuto i 50 anni di età o che li compiranno entro il 15 giugno 2022 che accedono al posto di lavoro siano effettivamente in possesso del Green Pass Rafforzato derivante da percorso vaccinale o da guarigione da COVID19.

Sono soggetti al controllo del possesso del Green Pass Rafforzato anche i Datori di Lavoro che abbiano compiuto i 50 anni di età o che li compiranno entro il 15 giugno 2022.

COME SI CONTROLLA IL GREEN PASS?

Come noto, il Decreto Legge n. 127/2021 e la Legge n.165 del 19/11/2021 ha introdotto a partire dal 15/10/21 l’obbligo di possedere il Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro pubblici e privati.

Abbiamo già affrontato il tema, mettendo anche a disposizione sul nostro sito:

CI SONO SANZIONI PER I LAVORATORI TRASGRESSORI?

È prevista una sanzione amministrativa una tantum di Euro 100,00 per coloro i quali hanno già compiuto 50 anni o li compiranno entro il 15 giugno 2022 se:

  • alla data del 1° febbraio non abbiano iniziato il percorso vaccinale con la prima dose;
  • dopo il 1° febbraio 2022, non abbiano completato il ciclo con la seconda dose secondo i termini e le indicazioni ministeriali;
  • dopo il 1° febbraio 2022, in caso abbiano già in precedenza completato il percorso vaccinale, non abbiano effettuato la dose di richiamo “booster” secondo i termini e le indicazioni ministeriali.

A partire dal 15 febbraio 2022 è, inoltre, prevista una sanzione amministrativa da Euro 600,00 a Euro 1500,00 per i lavoratori che abbiano compiuto 50 anni o che li compiranno entro il 15 giugno 2022 e che accederanno al luogo di lavoro senza il Green Pass Rafforzato.

Come avviene già per altre categorie di lavoratori obbligate alla vaccinazione, il lavoratore potrà essere sospeso senza retribuzione se sprovvisto dei requisiti per l’accesso al luogo di lavoro.

CI SONO SANZIONI PER LE IMPRESE?

Le imprese che non si organizzeranno adeguando i controlli sul Green Pass Rafforzato per i lavoratori ultra 50enni saranno punite con una sanzione amministrativa da Euro 400,00 a Euro 1000,00 e, inoltre, potrà essere disposta la sanzione accessoria che prevede la chiusura dell’attività da 5 a 30 giorni.

ESTENSIONE OBBLIGO DI GREEN PASS PER L’ACCESSO AD ALCUNI SERVIZI

Il nuovo Decreto Legge, oltre all’obbligo di vaccinazione per le persone ultra 50enni, introduce l’obbligo di esibizione di Green Pass “base” (sia esso da vaccinazione, guarigione, tampone antigenico o molecolare) per tutti i cittadini per una ulteriore serie di servizi che, finora, ne erano esclusi quali:

  • servizi alla persona (estetisti, parrucchieri) e colloqui in presenza con i detenuti nei penitenziari a partire dal 20 gennaio 2022;
  • pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari a partire dal 1° febbraio 2022.

PER APPROFONDIRE…

Riportiamo in allegato il testo del Decreto Legge 7 gennaio 2022 n. 1 in vigore dall’8 gennaio 2022

EMERGENZA COVID19

Scopri i Percorsi formativi di Vega Formazione

Documenti correlati

  • Decreto Legge n. 229 del 30/12/21 “Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria”Accedi per scaricare
  • Circolare del Ministero della Salute del 30/12/21 “Aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento in seguito alla diffusione a livello globale della nuova variante VOC SARS-CoV-2 Omicron”Accedi per scaricare

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

Vuoi essere informato sulle novità legislative e normative gratuitamente?

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni