fbpx Skip to content

SANZIONI D.LGS. 81/08: DA INL CHIARIMENTI SU LEGGE BILANCIO 2019

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) pubblica, con la nota n. 2594 del 14/3/19, il terzo chiarimento sulle maggiorazioni delle sanzioni e sul concetto di recidività introdotte dalla Legge di bilancio 2019. Infatti la nota n. 2594 del 14 marzo 2019 era stata preceduta dalla nota n. 1148 del 5 febbraio 2019 e dalla circolare n. 2 del 14 gennaio 2019.

La nota insiste sul concetto di recidività e indica che il trasgressore è la persona fisica che agisce per conto della persona giuridica, quindi non sono da ritenersi recidiva azioni di persone differenti per la stessa persona giuridica né azioni della stessa persona per persona giuridica diversa.

La nota infatti specifica: «Analoghe considerazioni vanno formulate in relazione agli illeciti di cui al D. Lgs. n. 81/2008. In tal caso va tuttavia tenuto conto che il medesimo decreto disciplina specificatamente la nozione di “datore di lavoro” – che differisce ad esempio da quella di “preposto” – e pertanto la “recidiva” troverà applicazione solo qualora la persona fisica che ha commesso l’illecito rivesta e abbia rivestito tale qualifica».

Inoltre viene specificato: «che relativamente all’ultimo capoverso della citata nota del 5 febbraio u.s., che gli illeciti da prendere in considerazione ai fini della “recidiva” (c.d. fondanti) sono anche quelli commessi prima dell’entrata in vigore della legge di bilancio».

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni