fbpx Skip to content

PIU’ DI MILLE MORTI SUL LAVORO IN UN ANNO.

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

“Più di 1000 vittime del lavoro in un anno – 1.009 per la precisione (dati INAIL) – sono un bilancio davvero drammatico per il nostro Paese. Questi sono i dati che abbiamo elaborato e con i quali ci confrontiamo quotidianamente da tempo. Un impegno che portiamo avanti dal 2009 nella speranza che i numeri dell’emergenza nel nostro Paese diventino uno strumento in più per indirizzare le politiche nazionali e regionali ad adottare provvedimenti maggiormente efficienti per la sicurezza dei lavoratori”.
Questo è stato il commento dell’Ing. Mauro Rossato, Presidente dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro in merito all’ultima indagine sulle morti bianche in Italia relativa a tutto il 2014.

La Lombardia risulta in cima alla graduatoria regionale per numero di incidenti mortali (86 lavoratori deceduti), seguita dall’Emilia Romagna (72), dalla Puglia (68), dal Piemonte (66), dalla Sicilia(65), dalla Campania (58) e da Veneto e Lazio (56).
Un dramma che coinvolge tutta la Penisola e dove a morire sono anche le donne: 46 le lavoratrici che hanno perso la vita nel 2014. Gli stranieri deceduti in occasione di lavoro, invece, sono stati 100.

Per un’analisi approfondita dei dati rimandiamo alla pagina del sito Vega Engineering dedicata all’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering.

Inoltre è possibile visionare anche la presentazione Video del Dossier Infortuni Mortali 2014.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni