fbpx Skip to content

ONDATE DI CALORE E ATTIVITA’ LAVORATIVE IN ESTERNO

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Il Datore di Lavoro, a norma dell’articolo 4 del D.Lgs. 626/94, deve valutare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori; è quindi obbligato a valutare anche il rischio legato ai fattori microclimatici, come il lavoro in ambiente caldo.
Per supportare i datori di lavoro nell’assolvere questo obbligo, la Usl di Forlì ha realizzato una scheda che fornisce indicazioni utili per una valutazione semplificata di questa tipologia di rischio, nelle quali le condizioni di temperatura, umidità e ventilazione sono sostanzialmente legate alle condizioni atmosferiche, che possono essere rapidamente variabili da un giorno all’altro.
La scheda illustra poi i fattori legati al posto di lavoro ed i fattori individuali che possono aumentare i rischi da esposizione a caldo intenso. Tra questi vi sono: le pause di recupero insufficienti, l’obesità e il consumo abituale di alcolici.
La scheda si conclude con due elenchi relativi alle misure di prevenzione in relazione alla valutazione del rischio e ai comportamenti di autoprotezione da raccomandare.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni