Skip to content

LINEE GUIDA: PROTEZIONE DALL’ESPOSIZIONE A FIBRE ARTIFICIALI VETROSE

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

La Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, nella seduta del 25 marzo 2015, ha sancito l’intesa per l’approvazione del documento: “Le Fibre Artificiali Vetrose (FAV): Linee Guida per l’applicazione della normativa inerente ai rischi di esposizioni e le misure di prevenzione per la tutela della salute”.

La Conferenza ha considerato che tutte le Fibre Artificiali Vetrose (FAV) per le quali non risultano valori limite o indicazioni tecniche sulla valutazione dell’esposizione rientrano nella categoria dei materiali utilizzabili che presentano rischi per la salute, sia pure con diversa misura di pericolosità rispetto alla composizione e alle caratteristiche, e ha ritenuto opportuno provvedere ad assicurare una corretta valutazione e consapevolezza dei rischi da parte di tutti i soggetti interessati nella salvaguardia della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro.

L’introduzione delle Linee Guida sui Rischi di Esposizione e le misure di protezione da Fibre Artificiali Vetrose si è resa necessaria visto il progresso delle conoscenze scientifiche e l’evoluzione normativa che hanno reso non più attuali le linee guida per il corretto impiego delle fibre di vetro isolanti del novembre 1991.

Con l’acronimo FAV ci si riferisce ad un ampio sottogruppo di fibre inorganiche che hanno assunto una rilevante importanza a livello commerciale in seguito al bando dell’amianto, principalmente per via della caratteristica di garantire un ottimale isolamento termico e acustico.

Le Linee Guida sui Rischi di Esposizione e le misure di protezione da Fibre Artificiali Vetrose sono quindi state concepite per consentire una corretta valutazione e per trasmettere a tutti i soggetti interessati la consapevolezza dei rischi connessi alla presenza di questi materiali.

Nello specifico all’interno delle linee guida vengono ampiamente analizzate le proprietà chimico fisiche delle Fibre Artificiali Vetrose e viene effettuata una classificazione del pericolo anche in relazione agli aspetti normativi. Inoltre sono presenti anche i metodi di prova ai fini della classificazione delle fibre, che risultano essenziali per una corretta valutazione del rischio.

Le Linee Guida sui Rischi di Esposizione e le misure di protezione da Fibre Artificiali Vetrose entrano nel dettaglio anche per quanto riguarda la tipologia di utilizzo e il settore di impiego, gli effetti sulla salute e l’esposizione in riferimento al D. Lgs. 81/08. Indicano i valori di riferimento e i dati di esposizione concludendo con indicazioni operative da applicare anche per la gestione dei rifiuti.

È possibile consultare le linee guida complete cliccando sul seguente link: “Le Fibre Artificiali Vetrose (FAV): Linee Guida per l’applicazione della normativa inerente ai rischi di esposizioni e le misure di prevenzione per la tutela della salute”

Per visualizzare l’elenco completo delle Linee Guida sulla Sicurezza sul Lavoro consulta la Banca dati – Linee guida disponibile nel nostro sito.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

Vuoi essere informato sulle novità legislative e normative gratuitamente?

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni