fbpx Skip to content

FORTE CALO DELLE INSTALLAZIONI DI EOLICO NEL 2010

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Eolico: 2010 primo anno di recessione a causa della diminuzione dei certificati verdi che non consentono, a questi livelli, di finanziare le nuove iniziative, e di garantire i ritorni dell’investimento privato.

È quanto riporta l’ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento) in un annuncio pubblicato nel proprio sito il 18 gennaio 2011.

Il dato registrato dall’ANEV di riduzione delle installazioni del 25% nel 2010 è molto preoccupante perché riflette un diffuso malessere tra gli operatori e, in prospettiva, mette a serio rischio il raggiungimento degli obiettivi comunitari al 2020 e allo stesso tempo l’occupazione a quella data, secondo uno studio congiunto ANEV-UIL, dei 67.000 addetti nel settore ipotizzati, ed è conseguente ad una normativa che nel corso del 2010 ha fortemente penalizzato l’eolico nazionale per il calo drastico degli incentivi.

L’ANEV segnala la gravità della situazione, certificata dai dati ufficiali relativi al 2010, e auspica che il Governo intervenga tempestivamente con la modifica e l’emanazione tempestiva del D. Lgs. di recepimento della Dir. Com. 2009/28 al fine di far ripartire il comparto eolico che è esportatore di tecnologia e che può contribuire al rilancio e alla ripresa industriale del nostro Paese, oltre ai noti benefici ambientali e occupazionali connessi. Le recenti modifiche dei procedimenti autorizzativi che garantiscono la trasparenza del percorso amministrativo, il Protocollo di legalità sottoscritto dall’ANEV, il Piano di Azione Nazionale inviato a Bruxelles lo scorso agosto e le Linee Guida pubblicate sempre da questo esecutivo dopo sette anni di attesa hanno finalmente creato un quadro certo entro cui gli investitori seri possono operare senza intasare di domande gli enti preposti e bloccando le possibili speculazioni.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.anev.org.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni