fbpx Skip to content

COVID: NUOVE LINEE GUIDA PER ATTIVITÀ ECONOMICHE E SOCIALI

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Il Ministero della Salute ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’Ordinanza 1° Aprile 2022 che contiene le “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali”.

Si aggiornano, quindi, in un’ottica di semplificazione legata all’evoluzione dello scenario epidemiologico, le misure da adottare per consentire lo svolgimento in sicurezza della attività economiche, produttive e sociali.

CHE COSA PREVEDONO LE NUOVE LINEE GUIDA?

Le “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali” contenute nell’Ordinanza specificano che tutte le attività economiche e sociali devono svolgersi nei termini indicati dal Comitato Tecnico Scientifico nella seduta del 30 marzo 2022 e che le disposizioni saranno valide a decorrere dal 1 aprile 2022 fino al 31 dicembre 2022.

Le Linee Guida indicano i “Principi di carattere generale” da applicare in tutte le attività economiche e necessari per assicurare il rigoroso rispetto delle norme e delle misure comportamentali individuali e collettive.

Vediamo quali sono:

  • Informazione

Predisposizione da parte degli esercenti di un’adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare, comprensiva di indicazioni sulla capienza massima dei locali e comprensibile anche a utenti di altra nazionalità.

  • Certificazione verde COVID-19

Obbligo di possesso e presentazione della certificazione verde COVID-19, base o rafforzata, in tutti i contesti in cui è prevista ai sensi della normativa statale vigente.

  • Protezione delle vie respiratorie

Uso corretto della mascherina a protezione delle vie respiratorie (mascherina chirurgica o dispositivo atto a conferire una protezione superiore, quale FFP2) in tutti gli ambienti chiusi e, in caso di assembramento, anche all’aperto, ove previsto dalla normativa statale vigente.

  • Igiene delle mani

Messa a disposizione, all’ingresso e in più punti dei locali, di soluzioni per le mani, al fine di favorirne l’igienizzazione frequente da parte degli utenti.

  • Igiene delle superfici

Frequente igienizzazione di tutti gli ambienti, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza.

  • Aerazione

Rinforzo del ricambio d’aria naturale o attraverso impianti meccanizzati negli ambienti chiusi (es. mantenendo aperte, a meno che le condizioni meteorologiche o altre situazioni di necessità non lo consentano, porte, finestre e vetrate). In ragione dell’affollamento e del tempo di permanenza degli occupanti, dovrà essere verificata l’efficacia degli impianti al fine di garantire l’adeguatezza delle portate di aria. Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria, ad eccezione dei casi di assoluta e immodificabile impossibilità di adeguamento degli impianti, per i quali devono essere previste misure alternative di contenimento del contagio. Se tecnicamente possibile, va aumentata la capacità filtrante, sostituendo i filtri esistenti con filtri di classe superiore, garantendo il mantenimento delle portate. In ogni caso, si raccomanda il potenziamento nella maggior misura possibile dell’areazione dei locali per favorire il ricambio dell’aria e favorire la costante manutenzione degli apparati a ciò deputati.

Va de se che tali principi, come ricordato nel testo delle Linee Guida, devono essere opportunamente applicati, adattandoli al contesto, in tutti i settori delle attività economiche e sociali.

Le Linee Guida, inoltre, prevedono ulteriori misure integrative da applicare con riferimento ad alcuni settori specifici, li elenchiamo qui sotto:

  • RISTORAZIONE E CERIMONIE
  • ATTIVITÀ TURISTICHE E RICETTIVE
  • CINEMA E SPETTACOLI DAL VIVO
  • PISCINE TERMALI E CENTRI BENESSERE
  • SERVIZI ALLA PERSONA
  • COMMERCIO
  • MUSEI, ARCHIVI, BIBLIOTECHE, LUOGHI DELLA CULTURA E MOSTRE
  • PARCHI TEMATICI E DI DIVERTIMENTO
  • CIRCOLI CULTURALI, CENTRI SOCIALI E RICREATIVI
  • CONVEGNI, CONGRESSI E GRANDI EVENTI FIERISTICI
  • SALE GIOCHI, SALE SCOMMESSE, SALE BINGO E CASINÒ
  • SAGRE E FIERE LOCALI
  • CORSI DI FORMAZIONE
  • SALE DA BALLO E DISCOTECHE

Per le disposizioni di ogni specifico settore sopra indicato si rimanda al testo dell’Ordinanza contenente le “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali” che alleghiamo alla presente news.

CI SONO MISURE SPECIFICHE PER I LAVORATORI?

Per quanto riguarda i lavoratori è ribadito il permanere degli obblighi di verifica del possesso della certificazione verde COVID-19 previsti dalla normativa vigente ma non si entra nel merito delle specifiche misure di prevenzione per la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, per le quali si rimanda a normativa e protocolli vigenti.

Rientra nelle prerogative di associazioni di categoria e altri soggetti rappresentativi redigere

ulteriori protocolli attuativi di dettaglio ed eventualmente più restrittivi, purché nel rispetto dei principi generali sopra citati, la cui attuazione deve essere garantita e soggetta a verifiche puntuali effettuate dalle competenti autorità locali.

Riportiamo in allegato l’Ordinanza 1° Aprile 2022 che contiene le “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali”.

CORSI PER LA SICUREZZA COVID 19

Scopri la proposta formativa di Vega Formazione anche in E-Learning e Videoconferenza

Documenti correlati

  • Ordinanza 1 aprile 2022 Linee guida per la ripresa delle attività economiche e socialiAccedi per scaricare

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

Vuoi essere informato sulle novità legislative e normative gratuitamente?

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni