fbpx Skip to content

CORTE DI CASSAZIONE: LAVORI SU STRADA PUBBLICA E MANCATA PREDISPOSIZIONE DI ADEGUATE MISURE DI SICUREZZA

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Con Sentenza n. 21575 del 30 maggio 2011, la Corte di Cassazione Penale, Sezione Quarta, rigetta il ricorso dell’amministratore delegato di una società condannato per la mancata predisposizione di adeguate misure di sicurezza idonee a garantire l’incolumità dei lavoratori impegnati in un’area a rischio per il transito di veicoli.

Nella Sentenza n. 21575 del 30/05/2011 si riporta:
[…] rileva la Corte come l’oggetto delle contestazioni attenga a questioni del tutto marginali rispetto ai temi essenziali della vicenda.
In realtà, i giudici del gravame, dopo avere contestato le argomentazioni dell’appellante concernenti lo stato dei luoghi, la delimitazione dell’area di cantiere e l’estensione degli interventi di bitumazione, hanno sostenuto, sia pure in termini sintetici, e tuttavia congrui e coerenti rispetto alle emergenze probatorie in atti, che sostanzialmente il profilo di colpa addebitato all’imputato non aveva riguardo alla corretta delimitazione dell’area di cantiere o all’estensione di lavori oltre l’area prestabilita, né al mantenimento di questa all’interno della linea di mezzeria ovvero al superamento della stessa di pochi o più centimetri, bensì alla mancata predisposizione di adeguate misure di sicurezza, idonee a garantire l’incolumità dei lavoratori impegnati in un’area a rischio per il transito di veicoli. […]

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni