fbpx Skip to content

CHIARIMENTI SUI DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO CONTRO CADUTE DALL’ALTO

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, in accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico e con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, sentito l’INAIL, ha emanato la circolare n.3 in data 13 febbraio 2015, in risposta alle numerosissime richieste di chiarimenti ricevute in merito all’utilizzo di dispositivi di ancoraggio contro le cadute dall’alto.

La circolare n. 3 del 13/02/2015 precisa che esistono due tipi di dispositivi di ancoraggio:
dispositivi non permanenti o meglio definiti come DPI, in base a quanto definito nell’art. 74 del D. Lgs. 81/08 dove si “… intende per DPI qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza e la salute durante il lavoro …” e nell’art. 76 per il quale i “… DPI devono essere conformi alle norme di cui al D. Lgs. n. 475/1992”; il D. Lgs. n. 475/1992 recita “… si intendono per DPI i prodotti che hanno la funzione di salvaguardare chi l’indossi o comunque li porti con se da rischi per la saluta e la sicurezza …”;
dispositivi permanenti che non rientrano nella definizione di DPI (e quindi non marchiati CE), ovvero caratterizzati dall’essere non trasportabili ed installati nelle opere stesse; rientrano in questo gruppo tutti i dispositivi o sistemi che non seguono il lavoratore alla fine del lavoro, ma restano fissati alla struttura oppure aventi alcuni componenti del dispositivo rimovibili ma, ad esempio, avvitati ad un supporto.
La circolare conclude indicando che i dispositivi di ancoraggio permanenti sono da ritenersi prodotti da costruzione e come tali rientrano nel campo di applicazione del Regolamento (UE) n. 305/2011.

E’ possibile scaricare la circolare n. 3 del 13 febbraio 2015 cliccando sul link di seguito:

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni