fbpx Skip to content

ABROGAZIONE CEI EN 60079-10-1:2010 CLASSIFICAZIONE LUOGHI ATEX

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Il 13 ottobre scorso è terminato il periodo transitorio in cui erano contemporaneamente in vigore le Norme CEI EN 60079-10-1 edizione 2010 ed edizione 2016. Ad oggi è possibile utilizzare, per la classificazione dei luoghi pericolosi per la presenza di gas, la Norma CEI EN 60079-10-1:2016.

Il CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano, ha di conseguenza abrogato le Guide CEI 31-35, 31-35/A e 31-35; V1 che costituivano uno strumento essenziale di supporto ai tecnici incaricati della classificazione dei luoghi con pericolo d’esplosione per la presenza di gas, vapori o nebbie infiammabili.

Contestualmente il CEI ha comunicato di aver abrogato anche la Guida CEI 31-56, a seguito dell’abrogazione della Norma CEI 60079-10-2:2010 “Classificazione dei luoghi – Atmosfere esplosive per la presenza di polveri combustibili”, a sua volta sostituita dall’edizione 2016 della norma stessa.

Sui singoli fogli di abrogazione delle guide tecniche precedentemente indicate il CEI ha indicato:

“Il Sotto Comitato CEI SC 31J (…) ritiene che i contenuti tecnici della Guida CEI 31-XX (…) rappresentino un utile riferimento, per le metodologie scientifiche in esse contenute, relativamente alle parti non in contrasto con la nuova edizione della Norma CEI EN 60079-10-X:2016, nell’ambito delle scelte affidate al valutatore/classificatore”.

Il CEI non ha comunicato quando è prevista la pubblicazione delle nuove edizioni delle guide per la classificazione dei luoghi pericolosi per l’esplosione dovute a gas e polveri combustibili.

CLICCA QUI e scopri il nostro “Corso Classificazione dei Luoghi con Pericolo di Esplosione ATEX (CEI EN 60079-10-1, CEI EN 60079-10-2)”.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni