fbpx Skip to content

Linee guida secondo rapporto sui lavoratori marittimi – Attività e fattori di rischio dei lavoratori del mare

L’INAIl ha pubblicato il documento “SECONDO RAPPORTO SUI LAVORATORI MARITTIMI – ATTIVITÀ E FATTORI DI RISCHIO DEI LAVORATORI DEL MARE”. Il documento esordisce, come quello precedente (Gli infortuni dei lavoratori del mare), con un quadro socio-economico che delinea le caratteristiche e l’ambito in cui si possono innestare le azioni di prevenzione.

La ricerca, poi, offre una panoramica globale della sicurezza e della salute nel settore: dopo un’analisi degli infortuni nel comparto (che coinvolge anche alcune osservazioni sulla scheda di rilevazione degli eventi stessi), sono esaminate la percezione del rischio da parte dei lavoratori e le malattie professionali monitorate attraverso il sistema Malprof per le segnalazioni alle Asl. Un approfondimento particolare, infine, è dedicato all’esposizione all’amianto presente nelle navi.

Gli aspetti salienti che emergono dal corrente studio sono sintetizzati da una serie di messaggi chiave.

Si riporta l’indice del documento:

Introduzione
Capitolo 1 – Situazione economica e socio-demografica
Capitolo 2 – Infortuni dei lavoratori marittimi
Capitolo 3 – Percezione del rischio da parte dei lavoratori della pesca
Capitolo 4 – Malattie professionali dei lavoratori marittimi
Capitolo 5 – Amianto nelle navi e aspetti connessi all’esposizione

Per ulteriori approfondimenti del Settore “LUOGHI DI LAVORO” CLICCA QUI

Documenti correlati