fbpx Skip to content

RECEPIMENTO DIRETTIVE EUROPEE SICUREZZA SUL LAVORO E AMBIENTE

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Il Disegno di Legge di Delegazione Europea 2018 illustra i provvedimenti europei che saranno oggetto di recepimento: fra queste figurano alcune direttive riguardanti la sicurezza sul lavoro.

In particolare l’art. 20 della Legge di Delegazione europea 2018 riguarda gli adeguamenti relativi alla normativa sulle radiazioni ionizzanti conseguenti al recepimento della direttiva 2013/59/Euratom sulla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti, con riferimento sia all’esposizione medica sia alle persone soggette ad esposizione professionale sia alla popolazione.

Sono presenti all’interno della riforma della disciplina sulle Radiazioni ionizzanti:
– il rafforzamento e l’ottimizzazione della protezione dell’ambiente dagli effetti dannosi delle radiazioni ionizzanti, tenendo conto di criteri ambientali basati su dati scientifici riconosciuti a livello internazionale;
– la definizione a carico degli utilizzatori, dei commercianti e importatori di sorgenti radioattive, nonché dei produttori, detentori, trasportatori e gestori di rifiuti radioattivi, di obblighi di registrazione e comunicazione all’Ispettorato Nazionale per la Sicurezza nucleare e la radioprotezione dei dati relativi alla tipologia e quantità di tali sorgenti e rifiuti;
– la razionalizzazione e semplificazione delle procedure di autorizzazione per la raccolta e il trasporto di sorgenti e rifiuti radioattivi;
– il mantenimento delle misure di protezione dei lavoratori e della popolazione più rigorose rispetto alle norme minime presenti nella Direttiva 2013/59/Euratom;
– l’aggiornamento dei requisiti, dei compiti e delle responsabilità delle figure professionali coinvolte nella protezione sanitaria dei lavoratori e della popolazione, anche garantendo coerenza e continuità con le disposizioni del citato D.Lgs. n.230 del 1995;
– la razionalizzazione e semplificazione dei procedimenti autorizzativi;
– la garanzia, nella predisposizione del sistema di controlli, di cui alla Direttiva 2013/59/Euratom, dei più alti livelli di salute per il personale aeronavigante esposto a radiazioni ionizzanti, comprese quelle cosmiche;
– la revisione e razionalizzazione dell’apparato sanzionatorio amministrativo e penale e la destinazione dei proventi delle eventuali nuove sanzioni amministrative al potenziamento delle attività dirette alla protezione dell’ambiente, dei lavoratori e della popolazione contro i pericoli derivanti dalle radiazioni ionizzanti;
– l’adozione di un nuovo Piano Nazionale Radon che recepisca le disposizioni della Direttiva 2013.

L’entrata in vigore del nuovo decreto sulle Radiazioni ionizzanti porterà all’abrogazione del D.Lgs. n.230/95.

Ricordiamo che il 17 Maggio 2018 la Commissione Europea ha aperto la procedura di infrazione 2018/2044, contro l’Italia, per il mancato recepimento della Direttiva 2013/59/EURATOM, entro il 6 febbraio 2018.

Nell’Allegato A del Disegno di Legge C. 1201-B, figurano altre direttive relative alla sicurezza nei luoghi di lavoro:
Direttiva (UE) 2017/2102 restrizione uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (termine di recepimento: 12 giugno 2019);
Direttiva (UE) 2017/2108 sicurezza delle navi da passeggeri; (termine di recepimento: 21 Dicembre 2019);
Direttiva (UE) 2017/2109 registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri (termine di recepimento: 21 Dicembre 2019);
Direttiva (UE) 2017/2110 ispezioni sulla sicurezza di navi ro-ro e di unità veloci da passeggeri (termine di recepimento: 21 Dicembre 2019);
Direttiva (UE) 2017/2397 qualifiche professionali nel settore della navigazione interna (termine di recepimento: 17 Gennaio 2022);
Direttiva (UE) 2017/2398 prevenzione nella esposizione dei lavoratori ad agenti cancerogeni o mutageni (termine di recepimento: 17 Gennaio 2020);
Direttiva (UE) 2018/645 conducenti veicoli trasporto (termine di recepimento: 23 Maggio 2020);
Direttiva (UE) 2018/957 distacco dei lavoratori nell’ambito di una prestazione di servizi (termine di recepimento: 30 Luglio 2020).

Segnaliamo che all’interno del disegno di Legge di Delegazione Europea sono presenti molte direttive riguardanti la materia ambiente ancora da recepire, come già segnalato in una precedente news. Sul tema della Tutela Ambientale e della legislazione ambientale vigente, Vega Formazione, Ente accreditato dalla Regione Veneto, organizza specifici corsi di formazione sull’Ambiente: per maggiori informazioni clicca qui.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni