NEWS »

PROTOCOLLO NAZIONALE SULLE MISURE DI SICUREZZA COVID-19

News pubblicata il 17-03-2020

Il 14/3/20 è stato siglato il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, in attuazione di quanto previsto dal punto 9 dell’art. 1 del DPCM 11/3/20. Il Protocollo è stato sottoscritto su invito del Presidente del Consiglio dei ministri, del Ministro dell’economia, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro della salute, che hanno promosso l’incontro tra le parti sociali.

In sostanza il DPCM 11/3/20 prevede che la prosecuzione delle attività produttive può infatti avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone che lavorano adeguati livelli di protezione verso il contagio da COVID-19.

Infatti, nello specifico il DPCM 11/3/20 prevede quanto segue:
7) In ordine alle attività produttive e alle attività professionali si raccomanda che:
- a) sia attuato il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
- b) siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
- c) siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
- d) assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
- e) siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali;

8) per le sole attività produttive si raccomanda altresì che siano limitati al massimo gli spostamenti all'interno dei siti e contingentato l'accesso agli spazi comuni”.

COSA PREVEDE IL PROTOCOLLO D’INTESA PER IL CONTRASTO DEL COVID-19

Il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” prevede una serie di misure specifiche per contrastare la diffusione del Covid-19.
Le aziende applicano le ulteriori misure di precauzione elencate nel protocollo di intesa, integrandole con altre equivalenti o più incisive secondo le peculiarità della propria organizzazione, previa consultazione delle rappresentanze sindacali aziendali, al fine di tutelare la salute delle persone presenti all’interno dell’azienda e garantire la salubrità dell’ambiente di lavoro.

Si precisa che lo stato di emergenza sanitaria non consente una riduzione o deroga delle misure per la tutela della salute e sicurezza del lavoro previste dal D. Lgs. 81/08.


Riportiamo in allegato il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” siglato il 14/03/20.

Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro

Osservatorio SICUREZZA INFORTUNI di Vega Engineering