fbpx Skip to content

NORMA CEI EN IEC 62858: RISCHIO FULMINAZIONE

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Pubblicata la nuova Norma CEI EN IEC 62858Densità di fulminazione. Reti di localizzazione fulmini (LLS) – principi generali“.
La Norma CEI EN IEC 62858, tratta le misure necessarie per rendere affidabili ed omogenei i valori di NG (numero medio di fulmini a terra all’anno e al chilometro quadrato) ottenuti da una rete di localizzazione dei fulmini – Lightning Location Systems (LLS).

LE NOVITA’ CONTENUTE NELLA NORMA
La norma CEI EN IEC 62858, in vigore dal 1/6/2020, definisce quindi come elaborare i dati raccolti da reti di localizzazione dei fulmini per renderli disponibili, sotto forma del dato “NG“, per la redazione della valutazione del rischio fulminazione secondo la norma CEI EN 62305-2. Tali valori di “NG“, vanno a sostituire quelli precedentemente disponibili secondo l’abrogata guida CEI 81-30 (Protezione contro i fulmini – Reti di localizzazione fulmini (LLS) – Linee guida per l’impiego di sistemi LLS per l’individuazione dei valori di Ng).

I nuovi valori del dato “Ng”, elaborati secondo la norma CEI EN IEC 62858, differiscono rispetto a quelli elaborati secondo l’abrogata guida CEI 81-30, nei seguenti punti:

– Durata del periodo di osservazione dei dati raccolti – passa da un generico periodo di osservazione “sufficientemente lungo” ad un periodo di almeno 10 anni.
– Anzianità dei dati raccolti – passa da non essere definita ad imporre che i dati raccolti più recenti non devono essere più vecchi di cinque anni (quindi dati più attuali).

VALUTAZIONE DEL RISCHIO FULMINAZIONE DA AGGIORNARE OGNI 5 ANNI?
Secondo le previsioni della nuova norma, il valore di NG sarà aggiornato almeno ogni 5 anni (il valore di NG ha quindi una scadenza temporale, dati più recenti non più vecchi di 5 anni); questo comporta per il Datore di Lavoro una periodica revisione della valutazione del rischio fulminazione, per mantenerla aggiornata nel tempo ai dati di probabilità di fulminazione più aggiornati, anche se non dovesse cambiare la norma di riferimento (CEI EN 62305).

E’ NECESSARIO AGGIORNARE LE VALUTAZIONI DEL RISCHIO FULMINAZIONE GIA’ EFFETTUATE?
È importante sottolineare che per garantire la correttezza di una valutazione del rischio fulminazione già effettuata, utilizzando il valore di NG elaborato in conformità all’abrogata Guida CEI 81-30, è necessario confrontarlo con quello elaborato in conformità alla norma CEI EN IEC 62858, per determinare l’eventuale necessità di procedere ad un aggiornamento della valutazione del rischio fulminazione.

PER APPROFONDIRE LE NOVITA’ PREVISTE NELLA NUOVA NORMA
Per approfondire le novità introdotte dalla nuova norma CEI EN IEC 62858, Vega Formazione, Ente accreditato dalla Regione Veneto, organizza:
Seminario e-learning la valutazione del rischio fulminazione e le novità introdotte dalla norma CEIENIEC 62858;
– il “CORSO LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO FULMINAZIONE (VALIDO ANCHE PER AGGIORNAMENTO RSPP E ASPP)” disponibile anche in E-learning e Videoconferenza.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni