fbpx Skip to content

DOCUMENTI DI CANTIERE E VERIFICHE PERIODICHE: COSA CAMBIERÀ

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Il Disegno di Legge sulle Semplificazioni, di cui il Governo ha diffuso il testo di sintesi delle principali disposizioni, contiene riferimenti anche ad alcuni adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro, apportando un notevole snellimento delle documentazioni e dei tempi operativi.
Nel documento si riporta:

Il “nuovo” disegno di legge in materia di semplificazione prosegue l’opera intrapresa con il decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5 (c.d. “Semplifica Italia”) e contribuisce a completare il quadro innovativo delineato con il secondo decreto-sviluppo, dal momento che le misure previste riguardano preminentemente le imprese, pur essendo stabilite specifiche semplificazioni in particolari settori anche per i cittadini.
Si sottolinea che le misure fino ad oggi adottate, comprese quelle contenute nel “Semplifica Italia”, hanno consentito di realizzare un risparmio stimato, a regime, di 8,14 miliardi di Euro (pari al 31,3% degli oneri) e che il nuovo provvedimento, con gli ulteriori risparmi che ne deriveranno, darà un importante contributo al rispetto degli impegni assunti (ad es. la riduzione di adempimenti formali gravanti sulle imprese in materia di sicurezza sul lavoro consentirà di ridurre in modo significativo un onere valutato in 4,6 miliardi di Euro). […]

Il testo di sintesi è suddiviso nei seguenti capitoli:
Capo I – SEMPLIFICAZIONE DI ADEMPIMENTI FORMALI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO
Capo II – MISURE IN MATERIA DI LAVORO E PREVIDENZA
Capo III – MISURE IN MATERIA DI INFRASTRUTTURE, BENI CULTURALI E EDILIZIA
Capo IV – MISURE IN MATERIA DI PRIVACY
Capo V – AMBIENTE
Capo VI – MISURE IN MATERIA DI AGRICOLTURA
Capo VII – ULTERIORI DISPOSIZIONI DI SEMPLIFICAZIONE

In particolare, il Capo I contiene riferimenti anche alla documentazione di cantiere e alle verifiche periodiche per le attrezzature di lavoro. Si riportano le relative indicazioni.

Semplificazione di adempimenti nei cantieri
Modelli semplificati per la redazione dei documenti in materia di sicurezza sul lavoro nei cantieri e altre misure di semplificazione per i piccoli lavori
Le finalità e i principi dei documenti previsti dal dlgs. 81 restano immutati e possono più
efficacemente essere perseguiti attraverso modelli semplificati evitando la redazione, troppo frequente nella pratica, di documenti sovrabbondanti, molto costosi e inefficaci per guidare l’azienda nell’analisi dei rischi e ai fini della prevenzione effettiva degli infortuni nei cantieri edili.
La norma incide su un costo stimato di circa 2,6 miliardi di euro all’anno (Piano operativo di sicurezza (POS) 1,32 miliardi di euro, Piano di sicurezza e coordinamento (PSC) 978 milioni di euro, fascicolo 235 milioni di euro, Piano di sicurezza sostitutivo (PSS) 77 milioni di euro).
Il risparmio sarà stimato a seguito dell’adozione del DM attuativo.

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro
Tempi più rapidi per la verifica delle attrezzature
La disposizione consente all’impresa di ridurre i tempi necessari per la sottoposizione delle proprie attrezzature alle verifiche degli organi competenti. Inail, Asl o ARPA devono comunicare entro 15 giorni dalla richiesta l’ eventuale impossibilità di effettuare la verifica. Ciò comporta vantaggi per le imprese che possono meglio programmare i tempi del ciclo di produzione, avendo certezza dei tempi necessari per l’effettuazione delle verifiche stesse.

Fonte: funzionepubblica.gov.it

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni