fbpx Skip to content

D.M. 1 LUGLIO 2016, N. 148: LA VALUTAZIONE DEI PERICOLI DI INCIDENTE RILEVANTE PER SOSTANZE PERICOLOSE

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

È entrato in vigore il Decreto 1 luglio 2016 n. 148 “Regolamento recante criteri e procedure per la valutazione dei pericoli di incidente rilevante di una particolare sostanza pericolosa, ai fini della comunicazione alla Commissione europea, di cui all’articolo 4 del decreto legislativo 26 giugno 2015, n. 105”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2 agosto 2016.

Il Decreto apporta modifiche al D.Lgs. 105/2015 abrogandone l’Allegato A che viene sostituito dall’Allegato 1 dello stesso D.M. 1 Luglio 2016, n. 148. Il nuovo allegato stabilisce i criteri e la modalità per la valutazione del pericolo di incidente rilevante per una sostanza pericolosa, specificandone la procedura per l’istruttoria delle proposte di valutazione, i criteri di valutazione dell’ammissibilità della proposta e i criteri per la valutazione istruttoria della proposta.

Inoltre, nell’Appendice 1 all’Allegato 1 del D.M. 1 Luglio 2016, n. 148, vengono esplicitati il formato e i contenuti minimi della proposta di esclusione della particolare sostanze pericolosa dall’ambito dell’applicazione della direttiva 2012/18/UE sul controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose.

Si ricorda che, come esplicitato alla Parte 1 del suddetto Allegato 1, l’istruttoria delle proposte di valutazione del pericolo ha l’obiettivo di accertare, ai fini della comunicazione da parte del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare alla Commissione europea, la fondatezza tecnico scientifica della proposta di esclusione della particolare sostanza pericolosa dall’ambito di applicazione della direttiva 2012/18/UE.

Vega Engineering rende disponibile in allegato il testo completo del D.M. 1 luglio 2016, n. 148.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni