fbpx Skip to content

CORTE DI CASSAZIONE: INFORTUNIO MORTALE SUL LAVORO PER INVESTIMENTO DA MEZZO PESANTE

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Con Sentenza n. 39258 del 31 ottobre 2011 la Corte di Cassazione, Sezione Quarta, rigetta il ricorso e ribadisce la responsabilità del delegato per la sicurezza dello stabilimento di una spa e del legale rappresentante di una srl che aveva in appalto il servizio di evacuazione degli scarti di lavorazione, nonché di un suo lavoratore, per il delitto di omicidio colposo in danno di un dipendente della spa.
La vittima, attraversando l’ampio piazzale interno allo stabilimento con la propria bicicletta, era stata investita da un autocarro, di proprietà della srl, alla cui guida si trovava il lavoratore imputato.

Nella Sentenza si riporta:
[…] alla iniziale incompleta ed inadeguata valutazione dei rischi, si è aggiunta la successiva assoluta inerzia dell’imputato a fronte della situazione di costante pericolo in cui si svolgeva la circolazione all’interno dello stabilimento, pur più volte segnalata dalle rappresentanze sindacali, ed a fronte dell’aggravarsi del rischio provocato, nell’area teatro dell’incidente, dall’anomala prassi invalsa di mantenere sempre aperta la porta del capannone, con il conseguente oscuramento del segnalatore luminoso, oltre che dell’abitudine degli autisti di procedere a velocità non adeguata, per tale grave infrazione, secondo quanto accertato dai giudicanti, richiamati solo oralmente.[…]

Si allega la Sentenza del 31 ottobre 2011, n. 39258.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni