fbpx Skip to content

Fac simile Registro dei controlli sugli apparecchi di sollevamento di tipo fisso (carroponte)

Il Carroponte, come gli altri apparecchi di sollevamento fissi (gru a cavalletto, gru Derrick, gru a braccio rotante, etc.) è soggetto ad una serie di verifiche e controlli periodici ai sensi della normativa vigente.

QUALI SONO I CONTROLLI CHE DEVONO ESSSERE EFFETTUATI SUL CARROPONTE E SUGLI ALTRI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO FISSI?

I controlli che deve far eseguire il datore di lavoro sugli apparecchi di sollevamento fissi installati in azienda devono essere quelli previsti in primo luogo dai fabbricanti stessi.

Talvolta accade che la documentazione del fabbricante a corredo dell’apparecchio di sollevamento, ovvero dell’accessorio di sollevamento utilizzato, risulti non disponibile perché smarrita o non fornita dal fabbricante stesso.

Per fornite un utile supporto al datore di lavoro, ai tecnici della sicurezza e della manutenzione, Vega Engineering ha predisposto un modulo dove sono riportati gli interventi da condurre sugli apparecchi fissi di sollevamento, secondo frequenze prestabilite, per assicurare la permanenza nel tempo dei requisiti di sicurezza e garantire un uso ininterrotto dell’attrezzatura.

Gli interventi indicati nelle schede inserite nel modulo di controllo sono presi dalle indicazioni fornite dalle linee guida dell’INAIL.

DA CHI DEVONO ESSERE EFFETTUATI I CONTROLLI?

I diversi controlli devono essere effettuati da specifiche figure identificate dalla normativa vigente, vediamo quali sono:

  • Il personale di manutenzione è identificabile con l’operatore di cui all’art. 69 del D. Lgs. 81/08 se specificatamente qualificato secondo quanto previsto all’art. 71 comma 7 lett. b). Il personale responsabile della manutenzione della gru e del suo sicuro e soddisfacente funzionamento è tenuto ad effettuare ogni manutenzione necessaria e deve avere piena familiarità con l’attrezzatura ed i rischi che essa presenta e con le procedure di intervento previste (EN 12480-1).
  • Il tecnico esperto è identificabile con l’operatore di cui all’art. 69 del D. Lgs. 81/08 se in possesso delle competenze necessarie come previsto all’art. 71 comma 8 lett. c) Il tecnico esperto è una persona che, per la sua preparazione ed esperienza, possiede capacità e conoscenze nel campo delle gru e sufficiente familiarità con le principali regolamentazioni per poter determinare eventuali scostamenti dalle condizioni previste (ISO 9927).

CON QUALE PERIODICITÀ DEVONO ESSERE EFFETTUATI I CONTROLLI?

I controlli sulle attrezzature di sollevamento possono avere diverse frequenze e periodicità a seconda che rientrino nella normale manutenzione dell’attrezzatura o che siano, invece, dettati da evenienze eccezionali.

A nostri fini ci concentreremo sui controlli che, insieme all’ispezione visiva giornaliera, rientrano nella normale manutenzione dell’attrezzatura, vediamo quali sono:

  • ispezione frequente è l’ispezione condotta sulla base della frequenza e della severità di utilizzo dell’attrezzatura e dell’ambiente di lavoro, entro intervalli di tempo non superiori a 3 mesi (a meno di periodi di inattività).
  • ispezione periodica è l’ispezione condotta sulla base dell’ambiente di lavoro, della frequenza e della severità di utilizzo dell’attrezzatura, entro intervalli di tempo non superiori a 12 mesi (a meno di periodi di inattività).

COME REGISTRARE LE VERIFICHE E I CONTROLLI EFFETTUATTI SUGLI APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO DI TIPO FISSO?

Vega Engineering rende disponibile nella propria banca dati uno strumento operativo per la registrazione dei controlli e delle verifiche da effettuare sul Carroponte e sugli altri apparecchi di sollevamento di tipo fisso. Scarica gratuitamente il Fac simile Registro dei controlli sugli apparecchi di sollevamento di tipo fisso (carroponte).

Documenti correlati

  • Fac simile Registro dei controlli sugli apparecchi di sollevamento di tipo fisso (carroponte)Accedi per scaricare