fbpx Skip to content

Fac simile di Registro delle analisi sulle emissioni in atmosfera

La normativa vigente (art. 268 del D. Lgs. 152/2006) definisce emissione in atmosfera: “qualsiasi sostanza solida liquida o gassosa introdotta nell’atmosfera che possa causare inquinamento atmosferico (…)

Le emissioni in atmosfera di sostanze derivanti dalle attività umane che generano inquinamento atmosferico possono essere essenzialmente di due tipologie:

  • convogliate se avvengono attraverso uno o più appositi punti
  • diffuse se avvengono con modalità diverse da quelle convogliate.

QUAL È LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO PER LE EMISSIONI IN ATMOSFERA?

Abbiamo citato il D. Lgs.  152/2006, meglio conosciuto come Testo Unico dell’Ambiente (TUA), che è la norma quadro in materia di prevenzione e limitazione delle emissioni in atmosfera.

Nello specifico, la parte V del TUA, si applica a tutti gli impianti (compresi quelli termici civili) ed alle attività che producono emissioni in atmosfera stabilendo:

  • valori di emissione, prescrizioni; 
  • metodi di campionamento;
  • analisi delle emissioni;
  • criteri per la valutazione della conformità dei valori misurati ai limiti di legge.

SONO NECESSARIE DELLE AUTORIZZAZIONI PER LE EMISSIONI IN ATMOSFERA?

Il D. Lgs. 152/2006 all’art. 269 prescrive che: “Per tutti gli stabilimenti che producono emissioni deve essere richiesta una autorizzazione (…)”.

La procedura di autorizzazione alle emissioni ordinaria è ricompresa ai sensi del DPR 59/2013 nel procedimento di Autorizzazione Unica Ambientale (AUA).

Per le aziende soggette all’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA), tale autorizzazione va a sostituire quella relativa alle emissioni ai sensi dell’art. 269 e dell’art. 272 (relativo a impianti e attività in deroga) del D. Lgs. 152/2006.

L’autorizzazione, tra le altre cose, stabilisce la data entro cui devono essere trasmessi all’autorità competente i risultati delle misurazioni delle emissioni effettuate in un periodo rappresentativo delle condizioni di esercizio dell’impianto, decorrente dalla messa a regime, e la durata di tale periodo, nonché il numero dei campionamenti da realizzare.

CI SONO DEI LIMITI PER LE EMISSIONI IN ATMOSFERA?

Per l’emissione di sostanze inquinanti in atmosfera sussistono dei valori limite di emissione: il fattore di emissione, la concentrazione, la percentuale o il flusso di massa di sostanze inquinanti nelle emissioni che non devono essere superati.

I valori di limite di emissione espressi come concentrazione sono stabiliti con riferimento al funzionamento dell’impianto nelle condizioni di esercizio più gravose e, salvo diversamente disposto dal TUA o dall’autorizzazione alle emissioni, si intendono stabiliti come media oraria.

COME REGISTRARE I VALORI DELLE ANALISI DELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA?

Vega Engineering rende disponibile nella propria banca dati uno strumento operativo per la registrazione dei valori delle analisi sulle emissioni in atmosfera ai sensi di quanto previsto dal D. Lgs. 152/2006. Scarica gratuitamente il Fac simile di Registro delle analisi sulle emissioni in atmosfera.

Documenti correlati

Vuoi essere informato sulle novità legislative e normative gratuitamente?

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni