NEWS »

ULSS 3: DOCUMENTO SULLA SICUREZZA DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

News pubblicata il 02-05-2017

L’ULSS 3 Serenissima ha realizzato un opuscolo riguardante i Rischi per la Sicurezza nell’uso delle attrezzature di lavoro nel comparto Metalmeccanico.

La “Direttiva Macchine” recepita nel nostro paese con il D.P.R. 459/96 e con il D. Lgs. 17/2010, introducendo il principio della Sicurezza intrinseca della macchina in fase di progettazione ha determinato un’evoluzione importante sotto il profilo antinfortunistico, inoltre ha permesso al Datore di Lavoro di avere e mettere a disposizione dei Lavoratori macchine presumibilmente conformi alle norme legislative di recepimento delle direttive comunitarie di prodotto e di riflesso alla normativa vigente in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro.

L’opuscolo realizzato dall’ULSS 3 Serenissima è rivolto ai Datori di Lavoro che operano nel comparto metalmeccanico ed è concepito per eliminare o ridurre il Rischio meccanico connesso con l’uso delle principali attrezzature di lavoro del comparto.
Vengono elencate di seguito alcune indicazioni riportate nell’allegato V del D. Lgs 81/08:

1. Ogni macchina deve avere organi di comando per la messa in moto e l’arresto ben riconoscibili e di facile portata al Lavoratore, posizionati fuori dalle zone pericolose.
2. In presenza di comando con azione non univoca, l’azione comandata deve essere chiaramente indicata e, all’occorrenza, confermata.
3. I comandi di messa in moto delle macchine devono essere collocati in modo da evitare avviamenti o innesti accidentali o essere provvisti di dispositivi atti a conseguire lo stesso scopo.
4. Gli organi di comando devono essere ubicati in modo tale da rendere possibile la visibilità della/e zona/e pericolosa/e, oppure, l’avviamento degli stessi devono essere preceduti da un segnale sonoro di avvertimento.

Riportiamo in allegato “Spisal Venezia opuscolo macchine”.

Osservatorio SICUREZZA INFORTUNI di Vega Engineering