fbpx Skip to content

RESPONSABILE IL PREPOSTO SE NON SI ATTREZZA UNA MACCHINA IN MODO IDONEO

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Con Sentenza n. 42469 dell’1 dicembre 2010, la Corte Suprema di Cassazione, Sezione Quarta Penale, prende posizione circa gli obblighi della figura del preposto.

Nella Sentenza si sottolinea che “l’attrezzaggio di una macchina con modalità incongrue rispetto alla singola lavorazione da svolgere in un determinato momento non rientra certo nei compiti di investimento, previsione, predisposizione, e controllo propri del datore di lavoro”, e che “le omissioni accertate sono da riportare alla posizione di garanzia che caratterizza la responsabilità del preposto entro i confini del corretto esercizio delle competenze tecniche, tutte proprie della sua qualifica e delle sue mansioni”.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni