NEWS »

REGIONE VENETO E GARANTE PRIVACY: CHIARIMENTI SUL COVID 19

News pubblicata il 05-03-2020

Pubblicata dalla Regione Veneto la circolare del 02/03/2020 che fornisce indicazioni operative in merito alla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro non sanitari, in riferimento alla diffusione del COVID-19 il cosiddetto “Corona Virus”.

Di seguito riportiamo le principali indicazioni fornite dalla circolare:
- Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) non dovrà essere aggiornato in relazione al rischio da COVID 19.
- Al fine di contenere e ridurre l’aumento dei contagi per contatto diretto con persone affette da COVID 19 si dovranno evitare situazioni di rischio come convegni, congressi e preferire attività lavorative a distanza “smart working”, svolgimento di riunioni in video conferenza, dove ciò non sia possibile rispettare le indicazione sull’effetto doplet, cioè mantenere almeno un metro di distanza dagli interlocutori.
- Il Datore di Lavoro, in collaborazione con il Medico Competente e il Servizio di Prevenzione e protezione individua e rafforza le ordinarie norme di comportamento e corretta prassi igienica, sia a tutela dei lavoratori che degli eventuali utenti esterni, quali:
- Evitare incontri o contatti con soggetti che presentano sintomi respiratori senza adottare opportune precauzioni
- Mettere a disposizione idonei detergenti per le mani
- Disporre un adeguata pulizia dei locali e delle postazioni di lavoro.

Inoltre in merito alle misure da attuare per il contenimento del contagio, si è espresso anche il garante della Privacy, indicando che “i Datori di Lavoro devono invece astenersi dal raccogliere, a priori e in modo sistematico e generalizzato, anche attraverso specifiche richieste al singolo lavoratore o indagini non consentite, informazioni sulla presenza di eventuali sintomi influenzali del lavoratore e dei suoi contatti più stretti o comunque rientranti nella sfera extra lavorativa. La finalità di prevenzione dalla diffusione del Coronavirus deve infatti essere svolta da soggetti che istituzionalmente esercitano queste funzioni in modo qualificato. […omissis] Pertanto, il Garante, accogliendo l’invito delle istituzioni competenti a un necessario coordinamento sul territorio nazionale delle misure in materia di Coronavirus, invita tutti i titolari del trattamento ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal Ministero della salute e dalle istituzioni competenti per la prevenzione della diffusione del Coronavirus, senza effettuare iniziative autonome che prevedano la raccolta di dati anche sulla salute di utenti e lavoratori che non siano normativamente previste o disposte dagli organi competenti”.

Per approfondimenti riportiamo in allegato la Circolare della Regione Veneto e il Comunicato stampa del Garante per la Privacy.

Comunicato Stampa Garante privacy

Circolare regione Veneto del 02/03/2020

Osservatorio SICUREZZA INFORTUNI di Vega Engineering