fbpx Skip to content

QUARTO CORRETTIVO AL TESTO UNICO AMBIENTALE

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Pubblicato sul S.O. n. 269 alla Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10-12-2010 il D.Lgs. 3 dicembre 2010, n. 205, “Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive”, correttivo al Testo Unico ambientale D.Lgs. 152/2006.

Il decreto entrerà in vigore il 25 dicembre 2010.

Le principali novità del decreto prevedono la possibilità di ridurre l’uso di risorse naturali vergini attraverso l’utilizzo di materie prime secondarie derivanti dai rifiuti e l’introduzione della definizione di sottoprodotto, immediatamente applicabile e meno restrittiva di quella prevista dalla legislazione vigente.
Inoltre, il decreto individua gli obiettivi di riciclaggio da raggiungere entro il 2020, riguardanti determinati flussi di rifiuti quali la carta, i metalli, la plastica e il vetro, che consentiranno di chiudere il ciclo di vita dei materiali e reintrodurli nuovamente nel settore economico di produzione e consumo.

Per il SISTRI, è stato previsto un sistema sanzionatorio che, in ossequio a quanto richiesto dalla direttiva comunitaria, sia uno strumento efficace sia per la prevenzione che per la repressione dei reati ambientali legati alla gestione dei rifiuti.

Per visualizzare il testo del decreto, clicca qui

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni