fbpx Skip to content

OSSERVAZIONI DELLA DPL DI MACERATA SUL SISTEMA SANZIONATORIO PREVISTO DAL CORRETTIVO DEL D. LGS. 81/08

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Tra gli argomenti affrontati dalla Comunicazione di Servizio n. 22 del 7 agosto 2009, emessa dalla Direzione Provinciale del Lavoro di Macerata, una sezione è dedicata al nuovo sistema sanzionatorio del D.Lgs. 81/08. In particolare viene richiesto al personale ispettivo della stessa Direzione di applicare il nuovo regime sanzionatorio, in vigore dal 20 agosto 2009 a seguito dell’emanazione del D.Lgs. 106/09, correttivo del D. Lgs. 81/08, alle contravvenzioni non ancora pagate, qualora il contravventore richieda l’adozione del nuovo regime sanzionatorio che risulta più favorevole allo stesso, in conformità all’art. 2 del Codice Penale.
La Comunicazione di Servizio, inoltre, affronta e approfondisce i seguenti aspetti:
– totale effettività al sistema delle tutele in materia di sicurezza sotto il profilo delle competenze ispettive e dei singoli organismi di vigilanza, svincolandoli da qualsiasi nesso di interdipendenza (art. 13 comma 2 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.);
– estensione della modalità di estinzione agevolata mediante la prescrizione obbligatoria di cui agli artt. 20 e segg. del D.Lgs. n. 758/94 anche alle contravvenzioni punite con la sola ammenda;
– estinzione agevolata per gli illeciti amministrativi in materia di sicurezza del lavoro, assimilabile alla diffida obbligatoria di cui all’art. 13 del D.Lgs. 124/04;
– riconoscimento del potere di disposizione agli ispettori del lavoro (art. 302-bis del D.Lgs. 81/08 e s. m. i.);
– ridefinizione del potere di sospensione dell’attività imprenditoriale da parte del personale ispettivo ministeriale (art. 14 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.).

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni