fbpx Skip to content

OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO INFORTUNI DEL LAVORO – RELAZIONE ANNO 2012

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Si segnala il documento Osservatorio Epidemiologico Infortuni del lavoro – Relazione anno 2012 dell’ULSS 5 Ovestvicentino, DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE S.P.I.S.A.L. – Servizio Prevenzione Igiene Sicurezza Ambienti Lavoro – Piano Regionale Prevenzione 2010-2012, Prevenzione Infortuni Mortali e Invalidanti, Progetto n. 2.2.3.

Questa relazione contiene l’analisi epidemiologica sugli infortuni del lavoro accaduti nel 2012 nelle aziende attive nel territorio dell’ULSS 5 Ovestvicentino.
Le tabelle e i relativi commenti sono stati elaborati a partire dalle registrazioni eseguite dagli Operatori dell’UOC Pronto Soccorso dell’ULSS 5, diretta dal dott. Vito Cianci, in occasione delle prestazioni sanitarie fornite ai Lavoratori vittime di Infortuni sul lavoro.
Il Pronto Soccorso usa un programma informatico predisposto in accordo con INAIL che consente di trasferire direttamente all’Ente Assicuratore (INAIL) tutte le registrazioni per via telematica eliminando il supporto cartaceo.
Ogni giorno SPISAL riceve questi stessi dati e li elabora ulteriormente con l’obiettivo di attivare il Processo Indagini Infortuni del Lavoro che poi si svolge secondo la flow chart presentata in appendice. Questa attività è una delle iniziative che concorrono a mettere in atto le azioni previste dal Programma del Piano Regionale delle Prevenzione denominato Contrasto del rischio di infortuni mortali ed invalidanti nelle aziende a rischio Progetto n° 2.2.3.
Siamo organizzati in modo da operare secondo i metodi dell’Analisi Incidenti, uno strumento consolidato da decenni tra le Buone Prassi della Prevenzione Infortuni e recepito anche nel D.Legvo 81/08: vedi l’art 29: revisione del DVR (SGS) in occasione di INFORTUNI SIGNIFICATIVI.
Utilizzando il flusso informatico generato dai dati raccolti dal Servizio di Pronto Soccorso SPISAL può osservare, praticamente in tempo reale, tutti gli infortuni del lavoro che avvengono nelle Aziende attive nei 22 Comuni che compongono l’ULSS 5 Ovestvicentino. In questo modo SPISAL agisce come se fosse il Servizio di Prevenzione e Protezione di tutte le Aziende presenti nel proprio territorio tenendo sotto osservazione tutti gli infortuni che accadono in queste Aziende.
Sulla base dell’analisi di questi dati (anagrafiche dell’infortunato e dell’Azienda, descrizione delle circostanze dell’evento, tipo ed entità delle lesioni diagnosticate) SPISAL avvia iniziative di verifica e approfondimento nei casi classificati significativi
secondo un protocollo predefinito, con l’obiettivo di individuare eventuali carenze nelle misure di prevenzione e indirizzare verso il loro miglioramento.
Nei casi più gravi è il Servizio di Emergenza 118 che attiva SPISAL che così può interviene tempestivamente nel luogo di lavoro.

Questo flusso di dati che indirizza le verifiche nei luoghi di lavoro consente anche di produrre questa relazione epidemiologica.
Sulla base delle valutazioni sui 2350 infortuni sul lavoro accaduti nel 2012 abbiamo eseguito 329 indagini complete.
L’Indagine Completa prevede tutte queste tappe:
– ricostruzione della dinamica dell’infortunio;
– individuazione delle persone coinvolte
– analisi dei fattori determinanti;
– ricognizione di elementi indicativi per eventuali, errori, responsabilità, ecc.;
– valutazione di possibili ipotesi di violazioni di norme antinfortunistiche;
– avvio delle azioni conseguenti alla valutazione qui sopra: iniziative di miglioramento della Prevenzione nel caso di evidenza di errori od omissioni non penalmente rilevanti.
– Nel caso di riscontro di elementi Penalmente Rilevanti, avvio di quanto prevede il Codice di Procedura Penale, secondo quanto previsto dalle procedure del Servizio;
– Registrazione delle varie fasi del processo e delle relative decisioni, con redazione dei rapporti e delle comunicazioni previste da norme e regolamenti.
– Archiviazione delle registrazioni.

Fonte: ulss5.it

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni