fbpx Skip to content

LINEA GUIDA PER ANALISI GAS INTERSTIZIALI PERICOLOSI IN SITI CONTAMINATI

Desideri ulteriori informazioni e aggiornamenti?

Il problematico fenomeno dell’intrusione di gas pericolosi in siti contaminati dovuto alla migrazione di sostanze volatili pericolose, in genere di origine organica (COV), verso la superficie, è una conseguenza della contaminazione del terreno e/o delle acque sotterranee.

La “Linea Guida operativa per il campionamento, il trasporto e l’Analisi dei Gas interstiziali nei Siti Contaminati”, pubblicata dall’ARPA dell’Emilia Romagna, si pone l’obiettivo di analizzare le problematiche legate alla valutazione dei rischi connessi al fenomeno, definito nella linea guida come “vapor intrusion“, dell’intrusione di vapori. “Le sostanze chimiche volatili presenti nel suolo superficiale, nel suolo profondo e/o nelle acque sotterranee, migrano attraverso il suolo insaturo, raggiungendo gli ambienti sovrastanti, ed alterano la qualità dell’aria indoor e/o outdoor, con conseguente rischio per la salute umana, per l’ambiente e per la sicurezza“.

Nello specifico la linea guida dell’ARPA dell’Emilia Romagna si rifà alle disposizioni del D. Lgs. 152/2006 che disciplina, nella parte IV del titolo V, l’applicazione della bonifica dei siti contaminati. Infatti in questi casi l’intrusione di vapori risulta particolarmente significativa, sia per i gravi rischi per la sicurezza (ad esempio esplosioni), sia per la salute (effetti acuti e cronici). Si deve tener presente che i rischi legati all’intrusione di vapori possono essere di diversi ordini di grandezza superiori rispetto a quelli connessi ad altri pericoli di esposizione, quali ad esempio l’ingestione ed il contatto dermico e, in ambienti chiusi, la presenza di Composti Volatili spesso può non essere avvertita, data l’assenza di tracce visive e/o olfattive.

All’interno della “Linea Guida operativa per il campionamento, il trasporto e l’Analisi dei Gas interstiziali nei Siti Contaminati” si esamina l’analisi di rischio sito-specifica, identificando 3 livelli di valutazione, ognuno dei quali prevede una caratterizzazione sempre più accurata abbandonando le ipotesi troppo conservative. Viene evidenziata l’importanza di un corretto metodo di campionamento e di conservazione del campione.

Infine sono indicate anche le cautele da mantenere nell’analisi dei dati raccolti ai fini di una corretta valutazione dei rischi, pertinente alla situazione reale che si verifica nel sito contaminato sotto analisi, in modo da non incorrere in un errato calcolo.

Per approfondire l’argomento è possibile scaricare la Linea Guida cliccando sul seguente Link:
Linea Guida operativa per il campionamento, il trasporto e l’Analisi dei Gas interstiziali nei Siti Contaminati.

Per visualizzare l’elenco completo delle Linee Guida sulla Sicurezza sul Lavoro consulta la Banca dati – Linee guida disponibile nel nostro sito.

Documenti correlati

Richiedi informazioni

Azienda

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni